PREMIO ARTE E CULTURE DELLA COMUNICAZIONE

L’iniziativa si prefigge di individuare e conferire un’ importante attestazione a una personalità dell’arte, del design e della comunicazione che si sia particolarmente distinta nell’esplorare e percorrere gli sconfinamenti reciproci di questi due territori della creatività.

Il Premio Arte e Culture della Comunicazione nasce da un’idea di Stefano Sbarbaro nel 2012 in seno al BRAND IDENTITY GRANDPRIX, storica manifestazione organizzata da TVN Media Group, aperta a tutte le agenzie italiane e internazionali che operano nel settore dell’identità di marca e del design strategico.

Come nasce un GrandPrix

Correva l’anno 1989. Lillo Perri, il fondatore del premio, stava valutando a chi commissionare la scultura dell’award. Circolavano grandissimi nomi. Proprio mentre in riunione stavamo vagliando diverse ipotesi ricevo una telefonata in ufficio. Era un giovane musicista, il mio fidanzato di allora (oggi mio marito), che era stato coinvolto nell’iniziativa Fiumara d’Arte a Tusa, località vicina a Messina. Si tratta di un museo all’aperto che nasceva proprio in quegli anni per volontà dell'imprenditore mecenate Antonio Presti proponendo una serie di sculture di importanti artisti contemporanei ubicate lungo gli argine dell’omonimo fiume. In quella conversazione, che ricordo come fosse oggi, mi disse che in quel momento era insieme a uno scultore perché lo aveva aiutato a sotterrare una sua opera, ‘Stanza di Barca d’Oro’. Quello scultore, superfluo dirlo, era proprio Hidetoshi Nagasawa. Così Perri lo chiamò, scoprimmo che abitava a Milano e al suo rientro nacque la scultura.

(Maria Stella Gallo, responsabile Eventi Tvn Media Group )

- XXIII BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2017

- XXII BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2016

- XXI BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2015

- XX BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2014

- XIX BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2013

- XVIII BRAND IDENTITY GRANDPRIX Edizione 2012